Si è tenuta ieri sera la cerimonia di premiazione che ha chiuso la 36esima edizione del Bergamo Film Meeting.

Nella sezione Mostra concorso ha vinto Iscelitel (Secret Ingredient) di Gjorce Stavreski. Die dritte Option (The Third Option) di Thomas Fürhapter si è aggiudicato il premio CGIL come miglior documentario, mentre Mzis Qalaqi (City of the Sun) di Rati Oneli il premio “La Sortie de l'Usine” assegnato dalla Giuria CGIL.

Di seguito l'elenco dei vincitori nelle diverse sezioni:

Mostra concorso

Primo Premio Bergamo Film Meeting – Ubi Banca

Iscelitel (Secret Ingredient) di Gjorce Stavreski (Macedonia, Grecia 2017)

Secondo Premio Bergamo Film Meeting

Bába z ledu (Ice Mother) di Bohdan Sláma (Repubblica Ceca, Slovacchia, Francia 2017)

Terzo Premio Bergamo Film Meeting

Apostasy di Daniel Kokotajlo (Gran Bretagna 2017)

 

Visti da vicino

  • Premio Miglior Documentario Cgil Bergamo

    Die dritte Option (The Third Option) di Thomas Fürhapter (Francia, Svizzera 2017)

    Il Premio Miglior Documentario CGIL Bergamo – Sezione Visti da Vicino, del valore di 2.000 euro, è stato assegnato in base alle preferenze espresse dal pubblico, come riconoscimento alle produzioni cinematografiche indipendenti.

  • Premio Della Giuria Cgil

    Mzis Qalaqi (City of the Sun) di Rati Oneli (Georgia, Paesi Bassi, Qatar, USA 2017)

    Il Premio della Giuria CGIL, del valore di 1.000 euro, riservato al film che meglio affronta i temi legati al mondo del lavoro, è stato attribuito dai delegati sindacali di CGIL Bergamo al regista del miglior documentario in concorso.