Cannes 2018: le Palme secondo noi

Manca pochissimo alla premiazione di Cannes 71 e come al solito ci divertiamo a scegliere le nostre Palme.  Ecco i film preferiti dai collaboratori di Cineforum per la Palma d'Oro e il Grand Prix della Giuria. 

Non ci sono dubbi sul migliore in assoluto, SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu, che ha ottenuto undici citazioni su sedici votanti.

Seguono a pari merito, con sei citazioni, BURNING di Lee Chang-Dong e COLD WAR di Pawel Pawlikowski.

Più distanti, con due segnalazioni, Jia Zhang-Ke, Brizé, Garrone, Ceylan e Godard. Citati anche Rohrwacher, Serebrennikov e Spike Lee.


PIETRO BIANCHI
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
Grand Prix: ASH IS PUREST WHITE di Jia Zhang-Ke

PIER MARIA BOCCHI
Palma d'oro: BURNING di Lee Chang-Dong
​Grand Prix: ASH IS PUREST WHITE di Jia Zhang-Ke

CHIARA BORRONI
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
Grand Prix: BURNING di Lee Chang-Dong

ANDREA CHIMENTO
Palma d'oro: BURNING di Lee Chang-Dong
​Grand Prix: DOGMAN di Matteo Garrone

BRUNO FORNARA
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
​Grand Prix: ex-aequo COLD WAR di Pawel Pawlikowski LAZZARO FELICE di Alice Rohrwacher

ANDREA FRAMBROSI
Palma d'oro: LE LIVRE D'IMAGE di Jean-Luc Godard
​Grand Prix: THE WILD PEAR TREE di Nuri Bilge Ceylan

LEONARDO GANDINI
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
​Grand Prix: COLD WAR di Pawel Pawlikowski 

FEDERICO GIRONI
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
​Grand Prix: ex-aequo BURNING di Lee Chang-Dong e BLACKKKLANSMAN di Spike Lee

ROBERTO MANASSERO
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
​Grand Prix: ex-aequo COLD WAR di Pawel Pawlikowski e THE WILD PEAR TREE di Nuri Bilge Ceylan

EMANUELA MARTINI
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
​Grand Prix: ex-aequo COLD WAR di Pawel Pawlikowski LETO (SUMMER) di Kirill Serebrennikov

FEDERICO PEDRONI
Palma d'oro: COLD WAR di Pawel Pawlikowski
​Grand Prix: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu

LORENZO ROSSI
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
​Grand Prix: EN GUERRE di Stéphane Brizé

FRANCESCO RUZZIER
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
​Grand Prix: BURNING di Lee Chang-Dong

SIMONE SORANNA
Palma d'oro: BURNING di Lee Chang-Dong
​Grand Prix: DOGMAN di Matteo Garrone

FABRIZIO TASSI
Palma d'oro: SHOPLIFTERS di Kore-Eda Hirokazu
​Grand Prix: LE LIVRE D'IMAGE di Jean-Luc Godard

ALESSANDRO UCCELLI
Palma d'oro: COLD WAR di Pawel Pawlikowski
​Grand Prix: EN GUERRE di Stéphane Brizé