Ritratti, ricordi, appunti, classifiche

Il nostro preferito? La dolce vita

La dolce vita, 8 ½ e I vitelloni: cosa volete di più? La scelta magari non è originale, ma c’è poco da inventare di fronte a un repertorio del genere. E’ questo il “canone felliniano” secondo Cineforum, ottenuto sommando le preferenze di 33 collaboratori della rivista.

La domanda, a dir la verità, era piuttosto impegnativa: “Quali sono i tre film di Fellini che non vi stancate mai di guardare?”. E infatti c’è chi ha nicchiato, chi ne ha citati solo un paio, chi proprio non ha risposto perché si fa stancare facilmente. Ma la maggioranza è stata al gioco, decretando il trionfo de La dolce vita: 22 citazioni, tra cui 10 al primo posto.

Il mini-sondaggio è nato sull’onda del film di Ettore Scola, Che strano chiamarsi federico, visto prima a Venezia e poi in sala, omaggio all’amico e al maestro, ibrido tra diario, documento e fiction, che al di là del linguaggio vetusto e gli eccessi didascalici, risulta affettuoso e perfino commovente (una piacevole sorpresa, viste le premesse). Da questo spunto, è nata l’idea di una “Galleria felliniana”, dedicata ai personaggi dei suoi film, brevi ritratti, ricordi, appunti, su Marcello e Casanova, Wanda e la Gradisca, Olga e Giulia, Moraldo e Toby Dammit.  E’ nata anche un’accesa, interessante, discussione di tipo storico e critico sul controfellinismo e sui rapporti tra Pasolini e Fellini.

Poi, come ormai sapete, a noi piace anche giocare, e allora ecco la mini-classifica dei film di Fellini che non ci si stanca (quasi) mai di guardare. Dietro La dolce vita, ci sono 8 ½ e I vitelloni. Amarcord è al quarto posto, tallonato da Il Casanova di Federico Fellini. Solo sei citazioni per La strada. Ne ha di più Roma.

Nel dettaglio: La dolce vita (22 citazioni), 8 ½ (19), I vitelloni (14), Amarcord (10), Il Casanova di Federico Fellini (9), Roma (7), La strada (6), Lo sceicco bianco (4), Il bidone (3), Le notti di Cabiria, Toby Dammit (2), E la nave va, Fellini-Satyricon, Giulietta degli spiriti, Prova d'orchestra (1).

Tutte le preferenze dei nostri collaboratori:

Valentina Alfonsi: La strada, La dolce vita, Giulietta degli spiriti

Sergio Arecco: I vitelloni, 8 ½, E la nave va

Elisa Baldini: La strada, La dolce vita, Amarcord

Pier Maria Bocchi: Toby Dammit, La dolce vita, Roma

Chiara Borroni: 8 ½, Le notti di Cabiria, Amarcord

Gianluigi Bozza: La dolce vita, 8 ½, Prova d'orchestra

Paola Brunetta: 8 ½, I vitelloni, Lo sceicco bianco

Roberto Chiesi: 8 ½, La dolce vita, Roma

Andrea Chimento: La strada, I vitelloni, 8 ½

Massimo Causo: 8 ½, La dolce vita, La strada

Emilio Cozzi: La dolce vita, 8 ½, Amarcord

Bruno Fornara: La dolce vita, 8 ½, Amarcord

Giampiero Frasca: 8 ½, Amarcord, I vitelloni

Leonardo Gandini: Il bidone, Lo sceicco bianco, La dolce vita

Riccardo Lascialfari: La dolce vita, 8 ½, I vitelloni

Nuccio Lodato: Il Casanova, I vitelloni, Il bidone

Pierpaolo Loffreda: La dolce vita, 8 ½, I vitelloni

Luca Malavasi: I vitelloni, Lo sceicco bianco, La dolce vita

Roberto Manassero: Amarcord, I vitelloni, La dolce vita

Giancarlo Mancini: La dolce vita, 8 ½, Amarcord

Anton Giulio Mancino: Toby Dammit, I vitelloni, 8 ½

Matteo Marelli: Roma, Satyricon, Il Casanova

Giacomo Manzoli: Il Casanova, La dolce vita, Amarcord

Tullio Masoni: La dolce vita, La strada, Il Casanova

Emiliano Morreale: Amarcord, Roma, La dolce vita

Alberto Morsiani: I vitelloni, Lo sceicco bianco, La strada

Federico Pedroni: 8 ½, Il Casanova, Roma

Alberto Pezzotta: La dolce vita, Roma, Il Casanova

Adriano Piccardi: I vitelloni, Il Casanova, La dolce vita

Lorenzo Rossi: 8 ½, I vitelloni, Le notti di Cabiria

Fabrizio Tassi: 8 ½, La dolce vita, Il Casanova

Dario Tomasi: I vitelloni, Amarcord

Alessandro Uccelli: Roma, 8 ½, Il Casanova

Rinaldo Vignati: La dolce vita, 8 ½, Il bidone

Chiara Zingariello: La dolce vita, 8 ½, Amarcord