Iscriviti alla nostra newsletter

È The Irishman il film dell'anno, secondo Cineforum. Un fatto storico, in un certo senso, viste le modalità produttive e distributive dell'ultimo lavoro di Martin Scorsese. E nella top ten compaiono tante vecchie conoscenze, da Pedro Almodovar a Woody Allen, da Roman Polanski a Quentin Tarantino. ma si segnala anche l'approdo tra i migliori di Karim Aïnouz, e scorrendo la classifica troviamo Kantemir Balagov, oltre a film straordinari, e poco visti, come Zama o Tramonto.

Come e più di sempre - in tempi in cui impazzano le esibizioni e ideosincrasie social - la classifica di Cineforum si segnala per l'autorevolezza, visto che nasce dal contributo di 51 critici, studiosi di cinema, direttori di festival, docenti universitari, giornalisti, amici e collaboratori della rivista, quelli storici e quelli arrivati da poco. Insomma, un coro fatto di persone diverse per età, formazione, gusti, per una classifica che rimane un gioco, ma da cui inevitabilmente emergono i grandi film.

Troverete i titoli ordinati, in prima battuta, secondo il numero di citazioni, e poi secondo il punteggio generato dalla posizione del film nelle varie top ten dei collaboratori. Ovviamente parliamo di opere uscite in sala, cosa che per noi rimane imprescindibile.

1. The Irishman di Martin Scorsese, 36 citazioni (289 punti)

2. Parasite di Bong Joon-ho, 31 (224 punti)

3. C’era una volta a... Hollywood di Quentin Tarantino, 30 (199 punti)

4. Storia di un matrimonio di Noah Baumbach, 25 (172 punti)

5. Dolor y gloria di Pedro Almodóvar, 22 (149 punti)

6. L’ufficiale e la spia di Roman Polański, 21 (122 punti)

7. Un giorno di pioggia a New York di Woody Allen, 19 (85 punti)

8. Burning – L'amore brucia di Lee Chang-dong, 18 (129 punti)

9. I figli del fiume giallo di Jia Zhangke, 18 (121 punti)

10. La vita invisibile di Eurídice Gusmão di Karim Aïnouz, 15 (85 punti)

 

11. Il traditore di Marco Bellocchio, 14 (79 punti)

12.  Joker di Todd Phillips, 13 (77 punti) 

13. Martin Eden di Pietro Marcello, 13 (59 punti)

14.  I fratelli Sisters di Jacques Audiard, 12 (65 punti) 

15.  Il corriere – The Mule di Clint Eastwood, 11 (47 punti) 

16 Tesnota di Kantemir Balagov, 10 (58 punti)

17.  La casa di Jack di Lars von Trier, 9 (43)

18.  Ritratto della giovane in fiamme di Céline Sciamma, 9 (38) 

19.  La favorita di Yorgos Lanthimos, 8 (52)

20 Zama di Lucrecia Martel, 8 (51)

 

8 citazioni: Midsommar – Il villaggio dei dannati di Ari Aster (20)

6 citazioni: Suspiria di Luca Guadagnino (36), Tramonto di László Nemes (24)

5 citazioni: Green Book di Peter Farrelly (33), La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco (23), Selfie di Agostino Ferrente (22), Oro verde – C’era una volta in Colombia di Cristina Gallego e Ciro Guerra (21), Noi di Jordan Peele (19), Benvenuti a Marwen di Robert Zemeckis (15)

4 citazioni: Border – Creature di confine di Ali Abbasi (22), Climax di Gaspar Noé (22), I morti non muoiono di Jim Jarmusch (19), Ad Astra di James Gray (16), La famosa invasione degli orsi in Sicilia di Lorenzo Mattotti (16), John McEnroe – L'impero della perfezione di Julien Faraut (9),  Le verità di Hirokazu Koreeda (5)

3 citazioni: Vice – L’uomo nell’ombra di Adam McKay (22), Le livre d’image di Jean-Luc Godard (20), Il terzo omicidio di Hirokazu Kore-eda (20), La douleur di Emmanuel Finkiel (14), Mademoiselle di Chan-wook Park (14), The Rider – Il sogno di un cowboy di Chloé Zhao (14), Pinocchio di Matteo Garrone (13), Grazie a Dio di François Ozon (7)

2 citazioni: Your Face di Tsai Ming-liang (13), L'età giovane di Jean-Pierre e Luc Dardenne (12), Normal di Adele Tulli (10), Dilili a Parigi di Michel Ocelot (8), Gloria Bell di Sebastian Lelio (8),  Il sindaco del rione Sanità di Mario Martone (6), Stanlio & Ollio di Jon S. Baird (6), Dio è donna e si chiama Petrunya di Teona Strugar Mitevska (5), Toy Story 4 di Lee Unkrich (4)

1 citazione: 5 è il numero perfetto di Igor Tuveri, 9 Doigts di F.J. Ossang, American Animals di Bart Layton, Avengers: Endgame di Anthony e Joe Russo, Bangla di Phaim Bhuiyan, Cena con delitto – Knives Out di Rian Johnson, Che fare quando il mondo è in fiamme? di Roberto Minervini, Crawl – Intrappolati di Alexandre Aja, Domino di Brian De Palma, Downton Abbey di Michael Engler, La fattoria dei nostri sogni di John Chester, Free Solo di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi, Glass di M. Night Shyamalan, L'immortale di Marco D'Amore, Le Mans '66 – La grande sfida di James Mangold, La mia vita con John F. Donovan di Xavier Dolan, Miserere di Babis Makridis, The Nest – Il nido di Roberto De Feo, Le nostre battaglie di Guillaume Senez, Il paradiso probabilmente di Elia Suleiman, La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi,  Peterloo di Mike Leigh, Il primo re di Matteo Rovere, Rolling Thunder Revue – Martin Scorsese Racconta Bob Dylan di Martin Scorsese, Il ragazzo che diventerà Re di Joe Cornish, Il regno di Rodrigo Sorogoyen, Rocketman di Dexter FletcherSe c’è un aldilà sono fottuto di Simone Isola e Fausto Trombetta, Se la strada potesse parlare di Barry Jenkins, Il signor Diavolo di Pupi Avati, Sofia di Meryem Benm’Barek-Aloïsi, Un’altra vita – Mug di Małgorzata Szumowska, L'ultima ora di Sebastién Marnier, L'uomo dal cuore di ferro di Cédric Jimenez, Van Gogh – Sulla soglia dell'eternità di Julian Schnabel, The Vanishing – Il mistero del faro di Kristoffer Nyholm, Il venerabile W. di Barbet Schroeder, Vox Lux di Brady Corbet