Il festival "a spasso uno" e "fuori sincro"

Video Venezia

Venezia 70 amarcord. Ma a modo nostro. Anzi, nel modo (nello sguardo) di Matteo Ninni, videomaker e fotoreporter, le cui immagini ci hanno accompagnato nei giorni della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica.

Due video ludici e ironici, per tornare ad attraversare i luoghi del festival, e per portare laggiù anche tutti coloro che non frequentano il Lido e che della Mostra conoscono solo ciò che passa il convento (la tv), ovvero tappeti rossi, leoni alati, star e vip veri o presunti.

Il primo si intitola Venezia a spasso 1 ed è un "tour a passo uno tra i luoghi e i personaggi della settantesima Mostra del Cinema di Venezia", con alcune comparse eccellenti (involontarie) come Gianfranco Rosi e Alexandros Avranas.

Il secondo si intitola Venezia fuori sincro, "dissonanze audio/video", in cui sono riconoscibili le voci di alcuni addetti ai lavori sorpresi "fuori onda".

Trovate i due lavori di Matteo Ninni (Blitz Ratta Zoom) nel canale Vimeo di CineforumWeb.

Li postiamo sul sito mentre nelle librerie esce il numero di Cineforum (528) dedicato proprio a Venezia: 35 pagine di riflessioni e recensioni, un indispensabile riepilogo "a freddo", dopo i cento articoli scritti "a caldo", in diretta, su CineforumWeb. Compresa la classifica dei più amati dai diciotto critici collaboratori della rivista presenti a Venezia, con la conferma in vetta di Tsai Ming-liang (voto 4,5), seguito da Philip Gröning (3,9) e da Stephen Frears (3,8). Fuori concorso invece svettano Edgar Reitz (4,6), Miguel Gomes (4,3) e Frederick Wiseman (4,3).

Il resto lo trovate sulla rivista, insieme alle recensioni firmate Valentina Alfonsi, Pietro Bianchi, Gianluigi Bozza, Giacomo Calzoni, Massimo Causo, Andrea Chimento, Andrea Frambrosi, Leonardo Gandini, Federico Gironi, Riccardo Lascialfari, Roberto Manassero, Matteo Marelli, Alberto Morsiani, Federico Pedroni, Lorenzo Rossi, Fabrizio Tassi, Alessandro Uccelli, Rinaldo Vignati.