NEWS

È morto Harry Dean Stanton

Venerdì 15 settembre, in un ospedale di Los Angeles, è morto all’età di 91 anni l’attore americano Harry Dean Stanton.

Interprete prediletto da David Lynch, con il quale ha lavorato in Cuore selvaggio (1990), Fuoco cammina con me (1992), Una storia vera (1999), INLAND EMPIRE (2006) e l’ultima stagione di Twin Peaks (dove eseguiva una versione acustica di Red River Valley), l’attore americano, nato a West Irvine, Kentucky, nel 1924, dopo aver cominciato come attore televisivo negli anni ’50 e ’60, trovò la fama grazie al ruolo del dropout in cerca della moglie Nastassja Kinsky in Paris, Texas di Wim Wenders (1984) e sopratutto come caratterista in celebri film come Nick mano fredda (1967), Dillinger (1973), Alien (1979), 1997: fuga da New York (1981), Repo Man, il recuperatore (1984) e L'ultima tentazione di Cristo (1988).

Musicista di talento, nel 1984 incise per la colonna sonora di Paris, Texas la cover di un pezzo di Ry Cooder, Canción Mixteca, e nel 2014 registrò la colonna sonora del documentario Harry Dean Stanton: Mostly Fiction, in cui eseguiva le canzoni fondamentali della sua giovinezza.

Il suo ultimo film da protagonista è stato Lucky di John Carroll Lynch, presentato lo scorso agosto a Locarno, dove Stanton recitava al fianco dello stesso David Lynch.

Il grande regista americano ha salutato così l'amico e collaboratore di una vita: «Non c’era nessuno come Harry Dean. Tutti lo amavano. E con ottime ragioni».