NEWS

Koudelka fotografa la Terra Santa di Gilad Baram al cinema con Lab80

Cinque anni di reportage di uno dei più grandi fotografi contemporanei, in una delle zone di conflitto più cruciali del pianeta: Koudelka fotografa la Terra Santa di Gilad Baram è il film che racconta il lavoro che Koudelka, storico fotografo dell'agenzia Magnum, ha svolto lungo il muro che separa Israele e Palestina tra il 2008 e il 2012.

Gerusalemme Est, Hebron, Ramallah, Betlemme e numerosi insediamenti israeliani dislocati lungo il confine: sono queste le aree in cui Josef Koudelka si è mosso cercando le sue immagini, accompagnato dal giovane regista e fotografo israeliano Gilad Baram. E proprio gli scatti del grande fotografo, divenuto celebre da giovanissimo per le immagini realizzate durante la Primavera di Praga, sono protagoniste del film di Baram: in bianco e nero, si alternano ai filmati che raccontano il certosino e appassionante lavoro di ricerca che Koudelka conduce sul campo.

Il fotografo osserva con attenzione i suoi soggetti, attende con pazienza che la luce muti, cambia diverse volte posizione, prova e riprova fino a quando trova finalmente l'immagine che cercava: lo scatto è soltanto l'atto finale e quasi liberatorio di un processo creativo lungo e sorprendente. Koudelka torna nei luoghi dove in passato ha già scattato e confronta, immagina, cerca di perfezionare le sue fotografie.

Koudelka fotografa la Terra Santa è distribuito da Lab 80 film  in collaborazione con Trieste Film Festival. È in sala dal 2 ottobre e sarà proiettato ai festival Artecinema di Napoli (ottobre); Photo Lux di Lucca (novembre-dicembre); Lo Schermo dell'Arte di Firenze (novembre); Palazzo Grassi invita Lo Schermo dell'Arte - Venezia (marzo 2018).