NEWS

"Miss Julie" di Liv Ulmann

Esce nelle sale italiane il 19 novembre, distribuito da Lab 80 film, l'ultima opera di Liv Ulmann: Miss Julie

Tratto dall’omonima opera del drammaturgo svedese August Strindberg, scritta nel 1888 e a lungo censurata in Svezia, il film si avvale di un cast d’eccezione: i personaggi protagonisti sono interpretati da Colin Farrell, Jessica Chastain e dall’inglese Samantha Morton.

È la notte di mezza estate in una residenza di campagna irlandese di fine Ottocento. In un clima di baldoria e sospensione di regole e vincoli sociali, nella grande casa rimasta semi-deserta, si snoda un lungo gioco di seduzione tra Miss Julie, figlia del barone, e il cameriere John. la seduzione diventa poco a poco una lotta per il dominio, con l'alternarsi di attrazione e crudeltà da parte di entrambi: lei è altera ma disperata, lui inibito dal suo ruolo ma allo stesso tempo grezzo e dominante.

Sullo sfondo premono la differenza di classe e la figura della devota cuoca Kathleen, fidanzata di John. Le scene si susseguono come in una pièce teatrale, tutto accade in una notte, e il mattino, con un atto finale tragico e sublime, risolverà il conflitto tra speranza e disperazione.

«Con questo film abbiamo affrontato diversi temi a cui tengo molto – ha detto la regista Liv Ullmann -. Presentare un’immagine di sé che non corrisponde a quella reale, essere amati per ciò che si è e non per quello che gli altri vedono in noi, le relazioni tra i sessi. Miss Julie è anche un dramma sul bisogno di essere ascoltati. Le scene cruciali del film sono quelle in cui i personaggi lottano per essere ascoltati dagli altri. Come nella vita reale, per quanto le persone possano parlare, gli altri sentono solo quello che vogliono sentire».

«Abbiamo accettato di far parte di un progetto europeo sperimentale per la distribuzione – spiega Alberto Valtellina di Lab 80 film -, da qualche tempo abbiamo intrapreso un percorso di rilancio della nostra attività distributiva. Con titoli come Miss Julie allarghiamo l’interesse nei confronti delle produzioni internazionali e proseguiamo il lavoro di ampliamento del nostro catalogo per favorire la fruizione dei film all’interno delle sale cinematografiche, che continuiamo a pensare come il luogo in cui il cinema può essere goduto al meglio».