Alex Gibney

Andare oltre

Il titolo originale del documentario di Alex Gibney, Going Clear, racchiude l’essenza dell’ultimo progetto del regista statunitense. Quelle due magiche parole, ci viene spiegato, sono utilizzate dai fedeli di Scientology per definire il cammino spirituale all’interno della loro chiesa. Passo dopo passo, ogni individuo è spronato a risalire la piramide. Più progredisci, più la verità (o almeno la verità secondo il loro credo) ti verrà rivelata.

Bene, sono proprio queste le basi della pellicola in questione. Gibney ci prende per mano e, poco alla volta, lungo due ore che sembrano due minuti, ci accompagna nei meandri più nascosti dell’organizzazione, spingendoci sempre un po’ più in là. Going Clear è un film rivelatore (coincidenze?) che prova a far luce su una delle più potenti e oscure organizzazioni mondiali indagandola nella sua totalità. Si inizia infatti con un ritratto del fondatore della religione, Ron Hubbard, per poi raccontare le origini della diffusione della dottrina, le sue regole, i suoi adepti e i suoi testimonial d’eccezione (primo fra tutti Tom Cruise).

Un materiale d’inchiesta vastissimo che riguarda un oggetto decisamente spinoso e poco amichevole (soprattutto oltre oceano), utilizzato dal regista con sapiente cura e lucido tatto, con lo scopo di realizzare una pellicola obiettiva che tuttavia non nasconda minimamente la sua denuncia. Sembrerebbe un paradosso, eppure Gibney riesce nella difficile missione di utilizzare le medesime fonti sia per capire i motivi di attrattiva di Scientology, sia gli aspetti più crudi e riprovevoli. La voce interrogata è la medesima, ma proprio questa voce si schiera prima a favore e poi contro la religione. Quest’anima contraddittoria è ciò su cui l’organizzazione punta per reclutare nuovi adepti, in un circolo psicologico malato e tenebroso, paragonabile alle folli adesioni popolari naziste (più di una volta citate lungo il film).

Passo dopo passo la questione si fa sempre più oscura e ingombrante. Insistendo con ritmo serrato e ipnotico, il film non trattiene nulla della sua potenza contenutistica né tantomeno di quella visiva grazie ad alcuni inserti di fiction assolutamente calzanti e dotati di rara bellezza cinematografica (la macabra “danza” delle sedie sulle note di Bohemian Rhapsody in primis). In questo modo Gibney riesce a rispecchiare a livello stilistico ciò che costituisce la missione del suo film.

Speriamo solo che nessuna lobby lo metta a tacere per questo.

IL FILM

Going Clear: Scientology and the Prison of Belief
Alex Gibney
Stati Uniti, 2015, 119'
Sceneggiatura:
Lawrence Wright, Alex Gibney
Montaggio:
Andy Grieve
Musica:
Will Bates
Cast:
Nicole Kidman, L. Ron Hubbard, Katie Holmes, Isaac Hayes, Alex Gibney, Jenna Elfman, Tommy Davis, Tom Cruise, Chick Corea, Anderson Cooper, Leonard Cohen, Nancy Cartwright, Nazanin Boniadi, Karen Black, Anne Archer, Kirstie Alley, Steve Pfauth, Dennis Erlich, Kim Masters, Sara Goldberg, Mosey Rathbun, Sylvia Taylor, Tony Ortega, Hana Whitfield, Tom De Vocht, Jason Beghe, Paul Haggis, Marty Rathbun, Mike Rinder, Lawrence Wright
Produzione:
HBO Documentary Films, Jigsaw Productions, Sky Atlantic
Distribuzione:
Lucky Red

Un intenso sguardo all'interno della controversa religione di Scientology. Attraverso filmati di archivio e testimonianze di ex membri, Gibney ci mostra ciò che i seguaci di Scientology sono disposti a fare in nome della religione. 




TRAILER