Tim Miller

Marvel, fase 2

La Marvel con Deadpool ha deciso di affrontare di petto il tanto temuto cambiamento. Dopo anni di successi incontrastati ai botteghini, questo superhero movie rappresenta la volontà da parte del colosso, oggi parte della Walt Disney Company, di anticipare le prevedibili flessioni future. Una scelta azzardata? Visti gli incassi USA, si direbbe proprio di no.

Tutto è stato studiato nei minimi dettagli, fin dall’ottima, spregiudicata e ammiccante campagna di viral marketing (persino travisata provincialmente da alcune testate nostrane), un tassello ormai fondamentale per un progetto che ambisce al massimo risultati in termini di investimento economico. “Il mercenario chiaccherone”, soprannominato così già negli albi originali, era la figura perfetta su cui focalizzarsi per il cambio di rotta.

Deadpool è in sostanza un antieroe dalla fluviale parlantina, soggetto a paure e slanci vendicativi violentissimi. Un personaggio diseducato e diseducativo, il cui pregio maggiore sta nei tempi comici sfavillanti delle sue battute e dei suoi movimenti. Non esiste Capitan America o Iron Man di turno capace di tenergli testa: in una rap battle vincerebbe a mani basse, così come nel conquistare lo spettatore attraverso bighellonamenti verbali pindarici e assurdi.

L’azione e la violenza patinata lasciano così spazio a battibecchi sboccati, continui richiami alla cultura pop contemporanea (compresa quella Marvel) e scene hot: una fase 2, questa della Marvel, che minaccia di fare scuola tra i blockbuster futuri. Basta il trailer di Suicide Squad per capire che non si tratta di una semplice tendenza momentanea. Siamo di fronte a un’inversione di rotta che potrebbe avere ricadute concrete sull’intrattenimento cinematografico di massa.

Si sta infatti profilando uno scenario per certi versi inedito, dove le grosse produzioni sono intenzionate a seguire l’esempio Pixar: un cinema alla portata di tutti, farcito da riferimenti (o come in questo caso, da un linguaggio) studiati per una fetta di pubblico specifica - uno zoccolo duro di ultra trentenni capaci con i loro post di indirizzare e spingere un prodotto verso il successo al botteghino.

IL FILM

Deadpool
Tim Miller
Usa, 2016, 108'
Sceneggiatura:
Paul Wernick, Rhett Reese
Fotografia:
Ken Seng
Montaggio:
Julian Clarke
Musica:
Junkie XL
Cast:
Brianna Hildebrand, Stefan Kapicic, Michael Benyaer, Ed Skrein, Karan Soni, Ryan Reynolds
Produzione:
Kinberg Genre, The Donners' Company, Marvel Enterprises, Twentieth Century Fox Film Corporation
Distribuzione:
20th Century Fox, Marvel Enterprises

Dal personaggio creato per la Marvel da Fabian Nicieza (testi) e Rob Liefeld (disegni), la storia di Wade Wilson, ex membro delle forze speciali che, dopo essere stato sottoposto a un esperimento che gli dona poteri soprannaturali, diventa un mercenario con il nome di Deadpool. Armato, fortissimo, cinico e dotato di un umorismo tagliente, Deadpool dà la caccia all'uomo che ha quasi distrutto la sua vita. 




TRAILER