My Favorite Things
Lavori in corso, a Cineforum carta e web: l'ha certamente capito chi ha letto l'editoriale del direttore Adriano Piccardi sul nuovo numero di Cineforum. E, nel cambiamento della rivista nel suo insieme, vorremmo tener conto anche dei vostri desideri e gusti. Ecco perciò un questionario (anonimo) attraverso il quale noi possiamo conoscere meglio le vostre aspettative e le vostre opinioni, per noi preziose. Grazie.





Iscriviti alla nostra newsletter

L'altra faccia delle lune

L'altra faccia delle lune

Benedicta, 70 anni fa

Reparti tedeschi, quattro compagnie della Guardia Nazionale RSI provenienti da Alessandria e Genova, e un reparto di granatieri di stanza a Bolzaneto, completano l'accerchiamento di un cospicuo raggruppamento partigiano (Brigata autonoma Alessandria e 3ª Brigata “Garibaldi” Liguria) convogliatosi nell'antico monastero della Benedicta, nel comune di Bosio (Alessandria), i cui resti sono oggi compresi nel Parco Nazionale delle Capanne di Marcarolo.

Mentre i partigiani liguri, più esperti, cercano di sfuggire al rastrellamento filtrando attraverso le smagliature dell'assedio, i più giovani alessandrini (molti dei quali di recentissima acquisizione alle fila dei resistenti, anche per sottrarsi al bando di Graziani di qualche settimana prima) finiscono per essere sopraffatti: 72 di loro periscono negli scontri a fuoco e nell'esplosione dell'antica abbazia, completamente minata, e altri 75 vengono fucilati da un plotone di esecuzione dei granatieri al comando di un ufficiale tedesco. Dei restanti 351, catturati e avviati successivamente ai lager nonostante la promessa di condono, 147 non faranno ritorno dalla deportazione.

L'eco della strage rafforzerà inestinguibilmente i sentimenti antifascisti tuttora predominati -nonostante i mala tempora- tanto nel Genovesato che nel basso Piemonte.

La memoria e lo studio delle dinamiche dell'eccidio, per troppo tempo ingiustamente poco noto a livello nazionale ed europeo, hanno dato luogo negli ultimi anni, grazie soprattutto alla benemerita, instancabile associazione sorta per ricordare, a una pregevole produzione documentaristica, cfr. www.benedicta.org, www.isral.it, www.valpolcevera.net/benedi.htm, nonché alla sentenza di condanna da parte del Tribunale Militare di Torino in data 15 novembre 1999, del tenente colonnello Siegfried Engel (peraltro all'epoca nonagenario) comandante dell'operazione.