NEWS

Lars, di nuovo "gradito"

Era il 2011 quando Lars Von Trier scioccava il Festival di Cannes con le sue dichiarazioni di simpatia nei confronti di Adolf Hitler nel corso della conferenza stampa per Melancholia, in concorso quell'anno. Il mondo intero insorse contro il regista danese che pagò la sua boutade con la messa al bando dalla manifestazione come "persona non grata".

Ebbene, sembra che Thierry Fremaux, a distanza di due anni, ci abbia rimpensato. Secondo The Guardian, infatti, il direttore avrebbe dichiarato a Screen Daily che Von Trier è stato giudicato "persona non grata" per il 2011, non per sempre! Se dunque Lars avesse un film pronto per la nuova edizione del Festival, Fremaux sarebbe dispostissimo a riprendere i contatti.

I rumors infatti dicono che Von Trier potrebbe portare sulla Croisette il suo Nymphomaniac la cui uscita era stata annunciata per dicembre; la storia del film, di cui ci siamo già occupati in occasione dell'uscita del teaser promozionale riguardante il capitolo 3, è quella della vita di una ninfomane ripercorsa per capitoli in un'opera fiume lunga sei ore, dalla pubertà fino all’età adulta. Da ragazzina Jo è interpretata da Stacy Martin mentre più tardi assume le fattezze di Charlotte Gainsbourg.

Ma non si tratta proprio dello stesso film: a dicembre infatti è confermata l'uscita della versione "soft", mentre a Cannes sarebbe presentata una versione hard, con i corpi degli interpreti digitalmente sostituiti da quelli di attori porno.

Non resta che attendere di vedere cosa l'indomito Lars abbia in serbo per noi. (c.b.)